My way of photography life

Destroy so that you can create the Image...

About

Ruggiero Scardigno, nasce a Barletta nel cuore della Puglia autentica, nel 1987 e dopo il diploma scientifico intraprende sin da subito un percorso artistico che lo porterà a laurearsi nel 2010 in Arti Visive, presso l’Accademia delle Belle Arti di Bari con il massimo dei voti. La passione per le arti grafiche e visive, appassionano Ruggiero già nel suo percorso universitario, sarà proprio per questo che dal 2009 intraprende una ricerca sfrenata di nuove ideologie e metodi visivi comprendenti nuovi e vecchi processi di elaborazione delle immagini.

La sua abilità fotografica si manifesta sin dai primi approcci, consentendo a Ruggiero di iniziare a lavorare come fotografo per gruppi musicali di vario genere, per i quali elaborerà copertine di album e video per singoli. Nel 2011 si identifica come una firma della fotografia per il magazine Oltre, realizzando opere di foto reportage e foto giornalismo per imprenditori ed eccellenze della regione Puglia. Nel 2012 svolge il ruolo di insegnante privato, trasmettendo insegnamenti sia teorici che pratici. Nel 2017 decide di trasferirsi a Milano, dove opera attualmente, grazie alla grande ricchezza di questa realtà dal punto di vista espressivo, artistico e fotografico. Il suo portfolio è ricco, passando dal commerciale allo still life, dal people al paesaggio, in cui ogni contenuto viene sviluppato in maniera personale.

Un animo introverso con un approccio tematico per la rappresentazione in immagine, concepita in maniera personale ed intimistica. Un percorso che nasce divenendo pian piano una necessità espressiva, dove l’esigenza di raccontare si fonde con la possibilità di esprimere sentimenti, elaborarli per poi distruggerli. L’immagine soggetta ad interpretazioni differenti dell’osservatore, viene apparentemente distrutta per poi assumere nuova vita e vigore, in una vera e propria Metamorfosi visiva secondo la concezione di Ruggiero Scardigno.

Immagini di forte impatto, contraddistinte per lo più da un corposo bianco e nero, dove le figure veicolano significati diversi, in questo è racchiusa tutta la loro potenza ed il loro fascino. Enigmatici e misteriosi i singoli scatti giocano nel contrasto tra elementi, nella vaghezza delle figure umane ed infine nel mistero. Rappresentazioni simboliche, con immagini vivide e composte che danno vita a precipitazioni emotive, con un impatto del genere impressionista. Il livello stilistico incontra la perfezione delle geometrie e delle prospettive sfruttate da Ruggiero per un risultato ed un approccio in cui si incontrano frammenti simbolici in uno sguardo originale, diverso per stile secondo il tema di ciascun progetto.